Migranti, Gasparri: da Malta comportamento vergognoso

Pol-Afe

Roma, 16 ott. (askanews) - "Altro che accordo di Malta. Sono stati fatti sbarcare in Italia 172 clandestini prelevati dalla Guardia di Finanza e della Guardia Costiera Italiana in acque Sar maltesi. Malta si è rifiutata di far approdare nei propri porti questi immigrati e le navi della Repubblica Italiana hanno fatto rotta verso Lampedusa. Questi sono gli accordi di Malta di cui si vantava il governo Conte. Non solo non c'è nessuna ripartizione e nessuna collaborazione da parte degli altri Paesi europei, ma Malta continua a comportarsi secondo una logica da autentici pirati. I clandestini sono nelle acque sottoposte al loro controllo, chiedono gli interventi degli italiani che portano gli immigrati a Lampedusa. Una vergogna totale. Inutile piangere sulle disgrazie del mare. Che si verificano perché il comportamento italiano sta incoraggiando l'attività dei trafficanti. Purtroppo si conferma la drammatica regola: più viaggi, più morti. È soltanto il blocco dei nostri confini marittimi che ha fatto diminuire gli sbarchi e quindi anche le tragedie del mare. Il comportamento di Malta è vergognoso e ignobile. Si condannano, giustamente, alcuni Paesi per la loro condotta in questi giorni e Malta, che fa parte della Unione Europea, finge di ospitare summit internazionali e si comporta in questo modo. È Malta che dovrebbe essere cacciata dalla Unione Europea prima di ogni altro". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia.