Migranti, Gassmann: "Ue intervenga in Bielorussia, soluzione non è chiudere confini"

·1 minuto per la lettura

"La comunità Europea deve ora prendersi delle responsabilità, deve aiutare i paesi che sono sui confini esterni della comunità". Alessandro Gassmann interviene così con l'Adnkronos sulla situazione di tensione esplosiva innescata dal massiccio flusso di migranti al confine bielorusso, in marcia verso l'Europa, che rischia di provocare un'escalation. L'esortazione ad intervenire, per il popolare attore romano da sempre impegnato sui temi sociali, tra cui quello dei migranti, riguarda anche il nostro Paese.

"Italia compresa -dice Gassmann- Deve attuare ora una distribuzione equa dei rifugiati. Le immagini al confine polacco ci riportano indietro di decenni". Per Gassmann "non è chiudere i confini la soluzione, ma essere uniti e forti in un momento drammatico per tutti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli