Migranti, Gentiloni: segnali di attenzione da Germania e Francia -2-

Sim

Roma, 24 nov. (askanews) - "L'Italia da sola non può farcela, ma per un anno ha fatto la faccia feroce. E con la faccia feroce e la chiusura dei porti non andiamo da nessuno parte", ha rimarcato l'ex ministro degli Esteri, mentre "lavorando con le altre autorità europee e riprendendo il lavoro con le organizzazioni Onu" nei centri di detenzione dei migranti in Libia, si può arrivare a "trasformare questi flussi da irregolari, pericolosi per chi li fa, in un fenomeno regolare, con corridoi umanitari, quote per i migranti economici e collaborazione tra i paesi europei".