Migranti gigolò in cambio di pochi euro. Chiuso finto b&b a Padova

(Getty)

Nell’area attorno alla stazione di Padova, la percentuale di clandestini supera il 30 per cento. In un palazzone vicino all’uscita pedonale del sottopasso c’era un piano adibito a bed & breakfast regolare, ma di fianco un appartamento che ospitava incontri.

Il b&b chiuso

La portavoce comunale di Fratelli d’Italia, Marina Buffoni, dice a Libero che “qui c’era un appartamento di clandestini, in cui succedeva di tutto. Per fortuna polizia e carabinieri sono riusciti a sgomberarlo”. A prostituirsi sono immigrati che adescano anziane signore.

Gigolò per pochi euro

Alcuni vendono droga, altri cercano clienti, per lo più donne mature che passano da queste parti appositamente. “Io abito qui vicino e se sto un po’ alla finestra vedo di tutto”, racconta un residente della zona vicino alla stazione, a Padova. “Si dice che gli immigrati chiedano alle donne 15 o 20 euro e qualche regalo”.

Gli strani movimenti

Non è raro vedere una donna matura, che cammina vicino a un ragazzo nero per poi sparire in qualche palazzina e uscire dopo una ventina di minuti. “Qualcuno viene a parlare con delle anziane”, racconta un cameriere di un bar della zona. “Di solito le donne non si fanno avvicinare dai profughi. Da un po’ di tempo, invece, ci sono movimenti strani”.

Lo sgombero a Ventimiglia

L’accampamento di migranti sul greto del torrente Roja, a Ventimiglia, è stato sgomberato: le ruspe inviate ieri hanno eliminato circa 110 tende dopo l’allontanamento degli occupanti (ma qualcuno prima di andarsene ha appiccato il fuoco). La decisione è stata presa dalle autorità locali, i migranti erano stati avvisati già una settimana fa.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità