Migranti, l’annuncio di Alarm Phone: “Soccorse 200 persone”

Migranti Alarm Phone

Nuovo salvataggio nel Mar Mediterraneo ad opera di un mercantile battente bandiera italiana. Ad annunciare il soccorso dei migranti è stata Alarm Phone, il progetto che si impegna a dare aiuto a chi in mare si trova in difficoltà.

Alarm Phone: “Nuovo salvataggio di migranti”

Come scritto sul suo profilo Twitter, tra la sera di venerdì 1 novembre 2019 e la mattina di sabato 2 sono state tratte in salvo circa 200 persone. Queste si trovavano su due gommoni in difficoltà e sono ora a bordo della nave italiana Asso30. Restano in attesa dell’attribuzione di un porto sicuro di sbarco, dopo che Alarm Phone ha informato la nostra Guardia Costiera.

Le persone sono scappate dalla Libia e devono essere portate in salvo in Europa“, aggiungono. Intanto la Ocean Viking e la Open Arms si stano recando rispettivamente nei porti di Marsiglia e Palermo per un cambio di equipaggio. La Alan Kurdi si sta invece dirigendo verso Taranto, dopo l’indicazione di sbarco giunta dal Viminale. I suoi migranti saranno poi redistribuiti in Germania, Francia, Portogallo e Irlanda.

Intanto l’Italia chiede, ai sensi dell’articolo 3, la modifica del Memorandum con la Libia. Si tratta dell’accordo che regola le rispettive competenze dei due paesi sul tema immigrazione. Le modifiche, ha fatto sapere Luigi Di Maio, riguarderanno soprattutto la parte relativa alle condizioni dei centri di detenzione. Il ministro degli Esteri di Tripoli ha fatto sapere che, una volta ricevute le proposte, istituirà una commissione che le valuterà attentamente in base agli interessi libici.