Migranti: la Commissione Ue non cambia idea sulla Libia, "Non è un porto sicuro"

"Sulla base delle attuali condizioni, la Libia non può essere considerata un porto sicuro". Lo ribadisce la Commissione europea. La portavoce della Commissione, Mina Andreev, rispondendo alla domanda sugli articoli della stampa maltese su un presunto accordo negoziato tra le autorità della valletta e la Guardia costiera libica, ha premesso di non "poter commentare informazioni che non sono confermate".     Sul "piano del diritto internazionale - ha aggiunto la portavoce - un porto sicuro è un luogo in cui non sia minacciata la sicurezza della vita delle persone soccorse sulla base dei bisogno umanitari medici e di alimentazione. La Commissione ha detto a più riprese che queste condizioni al momento attuale non sono presenti in Libia", ha aggiunto.