Migranti, Lamorgese: accordi Malta tappa fondamentale, non ... -2-

Gtu

Roma, 11 giu. (askanews) - Lamorgese al question time al Senato ha ricordato che "nel periodo di vigenza del meccanismo di Malta, prima che fosse interrotto per l'emergenza coronavirus sono stati ricollocati, trasferiti, 540 migranti pari all'86% delle ricollocazioni effettuate, con una concentrazione nel periodo dicembre-febbraio. Prima dell'accordo di Malta erano stati ricollocati complessivamente 85 migranti".

Il ministro ha inoltre sottolineato che sia la Commissione Ue uscente che quella entrante "sostengono il meccanismo concordato a Malta, riconoscendolo quale modello per future iniziative, anche in vista dell'adozione del prossimo Patto europeo sull'immigrazione e sull'asilo, e delle relative proposte di riforma del sistema comune europeo di asilo".

"Ci siamo mossi - ha proseguito la titolare del Vimnale - anche con altre iniziative", ricordando la lettera del 9 aprile scorso insieme a Francia e Germania alla Commissione Ue per sostenere "l'esigenza di creare un meccanismo vincolante per un'equa distribuzione, secondo criteri specifici, in particoalare quando uno Stato membro subisce una pressione sproporzionata". (Segue)