Migranti, Lamorgese: irregolari da perseguirei, ma c'è sensibilità

Psc/Ral

Napoli, 8 nov. (askanews) - "Gli immigrati irregolari vanno perseguire e non può, un ministro dell'Interno, fare un discorso che non sia di legalità e di sicurezza". Queste le parole dell'esponente del governo Conte, Luciana Lamorgese, rispondendo a Napoli, a una domanda circa l'immigrazione clandestina. Il titolare del Viminale, rivolgendosi ai giornalisti che le hanno chiesto quale fosse il suo approccio al problema e se fosse diverso da quello di Matteo Salvini, suo predecessore, ha ricordato il suo curriculum professionale e la sua carica di prefetto di Milano. "Il problema lo conosco bene e - ha concluso - lo affronteremo con la sensibilità di chi ha fatto questo mestiere".