Migranti: l'Italia assegna un porto sicuro alla Alan Kurdi

La nave Alan Kurdi, della Ong 'Sea Eye', sbarcherà a Pozzallo. Lo rende noto il Viminale sottolineando che "la decisione di assegnare il porto sicuro è stata assunta tenendo conto della presenza a bordo di migranti in condizioni di vulnerabilità, per alcuni dei quali è stata anche chiesta l'evacuazione medica".

L'arrivo è previsto per domani mattina alle otto. A bordo ci sarebbero 5 donne, tra cui una all'ottavo mese di gravidanza, e 10 bambini, il più piccolo dei quali ha sei mesi. La Commissione europea ha già avviato, su richiesta dell'Italia, la procedura per il ricollocamento dei migranti sulla scorta del pre-accordo di Malta. 

"Most of the people didn't eat or drink for three days." the doctor on board our rescue vessel #ALANKURDI says.

The 32 people on board urgently need place of safety. Europe needs to live up to its responsibility and allow this people on land. pic.twitter.com/Gi2ZJOWmE7

— sea-eye (@seaeyeorg) December 28, 2019