Migranti: Mauri (Pd) a Meloni, 'destra lavora per acuire conflitti sociali'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 ago. (Adnkronos) – “Per Giorgia Meloni non si può garantire un’assistenza dignitosa a chi sbarca in Italia. Noi siamo dell’avviso opposto, perché si è dimostrato che questo è possibile. La differenza vera sta tra chi lo vuole fare e chi invece, come la destra, da sempre lavora per acuire i conflitti sociali tra migranti e comunità residenti per provare a trarne vantaggi elettorali”. Così Matteo Mauri della direzione del Partito Democratico, candidato al proporzionale in Lombardia.

“La strumentalizzazione politica e i decreti Salvini – continua Mauri – hanno avuto l'effetto di aumentare il numero degli irregolari, far crescere le tensioni, peggiorare l'accoglienza e ridurre l'integrazione. Sulle politiche migratorie e dell’inclusione sociale il PD ha le idee chiare. Noi siamo, al contrario, per la riduzione dei conflitti, per un sistema di accoglienza che funzioni davvero e che garantisca una vera inclusione, nell’assoluto rispetto delle regole. Esattamente quello che abbiamo fatto al Governo col decreto Immigrazione che ha abolito i funesti decreti di Salvini”.

“Così come – conclude – serve urgentemente una nuova legge sull’immigrazione che superi la vecchia e ingiusta Bossi-Fini”.