Migranti, Mediterranea: Revision Memorandum Libia per lavarsi la coscienza

Pol/Gal

Roma, 10 feb. (askanews) - "L'Italia ha inviato a Tripoli una proposta di revisione del Memorandum di intesa che di fatto ha dato soldi, mezzi e addestramento, in collaborazione con l'UE, per perpetrare un crimine contro l'umanità: catturare in mare migliaia di profughi e riportarli alle bombe e alle torture. " Lo afferma Alessandra Sciurba presidente dell'Associazione Mediterranea Saving Humans.

"Invece di stracciare con vergogna quell'accordo - prosegue la rappresentante dell'associazione che con nave Mare Jonio e nave Alex ha monitorato il mediterraneo centrale salvando vite - adesso si pensa che inserire due righe sulla tutela dei diritti umani basti a lavarsi la coscienza, mentre in Libia è scoppiata una guerra terribile e gli stessi cittadini di quel paese rischiano ogni giorno la vita".

"Quali sono i veri interessi, oltre la propaganda politica, che spingono a una simile ipocrisia? Quanto ancora pagheremo torturatori, stupratori e criminali internazionali? Quanto caro sarà il prezzo che questo governo senza coraggio pagherà per avere continuato a disprezzare la vita umana? Noi torneremo in mare - conclude Sciurba - per difendere donne, bambini e uomini in fuga anche da tutto questo"