Migranti: Meloni, 'no a redistribuzione da Germania e Francia non da Polonia e Ungheria'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 ott (Adnkronos) – "La posizione di Fratelli d’Italia e di Ecr party è sempre la stessa: bisogna difendere i confini esterni dell'Unione europea. L’immigrazione illegale non è un diritto: le altre nazioni difendono i loro confini esterni e hanno questo buco dell’Italia che continua a far arrivare immigrati illegali e poi pretende che gli altri li dividano con noi". Lo ha detto Giorgia Meloni al Tg2 da Madrid, in occasione della festa organizzata da Vox, partito della destra spagnola che fa parte della famiglia dei Conservatori europei di cui Meloni è presidente.

"Ma non sono la Polonia o l’Ungheria a non volere quella redistribuzione: i primi a non volerlo sono la Germania e la Francia, per cui l’unica soluzione è difendere i confini esterni -ha spiegato la leader di FdI-. Sul fronte Mediterraneo la proposta di Fratelli d’Italia è sempre la stessa: blocco navale al largo delle coste della Libia, apertura degli hot spot in Africa, valutazione in Africa di chi ha diritto a essere rifugiato, e distribuzione solo dei rifugiati, equamente nei 27 Paesi dell’Ue".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli