#Migranti, naufragio a Lampedusa: 13 morti, sono tutte donne -2-

Xpa

Lampedusa, 7 ott. (askanews) - E mentre l'isola viene battuta da un violento nubifragio che non preoccupa le numerose presenze turistiche, apparentemente indifferenti al dramma, a pochi chilometri da loro, la Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta contro ignoti con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte come conseguenza di altro reato. Sull'isola è arrivato sin dal mattino il procuratore aggiunto agrigentino Salvatore Vella, il quale ha avviato gli interrogatori dei testimoni.

"Abbiamo iniziato a sentire i superstiti, sono tutti in stato di choc e stiamo procedendo non molto velocemente. Si parla di una traversata partita dalla Libia con sosta in Tunisia e adesso stiamo cercando di ricostruire cosa è accaduto nell'ultimo tratto della traversata. E' strano che siano partiti con queste condizioni meteomarine", ha detto Vella, sottolineando: "L'imbarcazione non era in condizioni di affrontare la traversata con tutta questa gente a bordo. Nessuno a bordo sembra avesse mezzi di soccorso individuali, che in questi casi ti salvano la vita. Sono stati molto bravi gli equipaggi intervenuti, soprattutto la prima motovedetta della guardia costiera. La maggior parte delle persone sono state salvate per il coraggio degli uomini a bordo. Se avessero avuto un giubbotto, o un salvagente sarebbero vivi e invece stiamo cercando i dispersi".

Intanto, mentre la notte di Lampedusa porta ancora una violenta scarica di pioggia e forti raffiche di vento, le ricerche dei dispersi sono state sospese. Proseguiranno domani con la speranza, ormai fragile, di recuperare altri sopravvissuti a questa tragedia.