Migranti, naufragio nella notte a Lampedusa: due morti e decine di dispersi

(Photo by ANGELOS TZORTZINIS/AFP via Getty Images)


E' successo nella notte a cavallo tra 6 e 7 ottobre quando erano ormai a poche miglia dalle coste di Lampedusa: un barchino con a bordo 50 migranti (di origine perlopiù tunisina e subsahariana) si è ribaltato praticamente sotto gli occhi della Guardia costiera e della Guardia di finanza, che erano andati a trasbordare gli ospiti della nave in prossimità dell'isola.


Il naufragio ha causato due morti (due donne). I 22 superstiti finora confermati sono già stati messi in salvo in aeroporto, mentre i soccorsi sono da ore alla ricerca di altri corpi. Tra i dispersi ci sarebbero pure otto bambini. Il bilancio delle vittime potrebbe quindi essere ben più alto, considerando anche le condizioni meteo di Lampedusa.


Secondo le prime ricostruzioni, l'imbarcazione si sarebbe ribaltata dopo che, all'arrivo della Guardia di finanza e della Guardia costiera, tutte le persone a bordo si sarebbero concentrate tutte su un lato della barca, facendola ribaltare.


GUARDA IL VIDEO: Migranti, 13 paesi nel nuovo decreto per rimpatri più veloci