Migranti, ondata di sbarchi a Lampedusa: hotspot al collasso

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Palermo, 1 set. (askanews) - È sempre più difficile la situazione a Lampedusa dove, complice le buone condizioni del mare, continuano a registrarsi nuovi approdi di migranti provenienti dal nord Africa. Nella notte sull'isola si sono registrati 7 sbarchi con complessivamente 191 persone. Il primo arrivo si è registrato ieri sera intorno alle 22 quando al molo Favaloro sono arrivate le motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza che hanno salvato 69 migranti, tra cui 33 donne e 12 minori, a circa 6,5 miglia dalla maggiore delle Pelagie.

Quindi è toccato ad altre 40 persone, tra cui 2 donne, soccorsi dalla Guardia costiera a circa 13 miglia dall'isola. Da un pattugliatore della Guardia di finanza sono sbarcati i 19 subsahariana, tra cui 6 donne e 2 minori accompagnati, intercettati su un barchino a 12 miglia da Lampedusa. Si trovavano invece a 10 miglia dall'arcipelago siciliano i 26 tunisini salvati anche questa volta dalle Fiamme gialle. Altri 5 migranti sono stati recuperati sull'isola di Lampione e 20 persone, tra cui 8 donne e 4 minori, a 7 miglia da Lampedusa. Hanno raggiunto in autonomia la terraferma invece altri 12 tunisini, rintracciati dai finanzieri.

Per tutti i migranti, dopo il primo triage sanitario, è stato disposto il trasferimento nell'hotspot di contrada Imbriacola nuovamente al collasso. Nella struttura, a fronte di una capienza di 250 posti, si trovano al momento più di 900 ospiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli