Migranti, Orlando: Governo indichi porto sicuro per Alan Kurdi

Gci

Palermo, 1 nov. (askanews) - "Il Governo italiano dia al più presto alla nave Alan Kurdi l'indicazione di un porto sicuro dove far sbarcare gli 88 naufraghi salvati in mare e già provati dalla navigazione e dalle violenze subite. A maggior ragione dopo le parole della Ministra Lamorgese che ha smontato la polemica sull'aumento degli sbarchi, l'Italia non si sottragga ai propri doveri internazionali e confermi ancora una volta il primato dell'umanità e dei diritti sulla cultura della violenza e dell'indifferenza."

Lo ha affermato Leoluca Orlando, ricordando che la nave Alan Kurdi dell'organizzazione Sea Eye è già da oltre una settimana in attesa di sapere dove poter attraccare per la sicurezza dell'equipaggio e dei naufraghi.