Migranti, Oxfam: a Lesbo disumanità nel cuore dell'Europa -5-

Red/Coa

Roma, 14 ott. (askanews) - Allo stesso tempo Oxfam ritiene fondamentale superare gli effetti creati dal disastroso accordo tra Ue e Turchia, in Paesi di primo arrivo come la Grecia, attraverso un efficace meccanismo di ridistribuzione dei richiedenti asilo tra gli stati membri, non solo su base volontaria. Tenendo presente che nel 2019 in Grecia sono arrivati oltre 45 mila migranti, più di quante sbarcate in Italia, Spagna e Malta.

"E' prioritario continuare a lavorare a livello europeo, sulla strada imboccata con il recente accordo di Malta, che però ha coinvolto solo 4 stati europei, trovando una situazione immediata anche per l'emergenza migranti in Grecia", ha concluso Sansone. "Soprattutto alla luce dell'ulteriore peggioramento dell'emergenza siriana, dopo l'offensiva della Turchia nel nord- est della Siria. Una situazione che potrebbe causare un ulteriore aumento del flusso di profughi siriani, proprio verso le isole greche".