Migranti, Piantedosi: “Ci faremo carico solo delle emergenze”

matteo piantedosi
matteo piantedosi

Al termine del Consiglio dei Ministri, il Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha fatto il punto sull’emergenza migranti: “Ci prenderemo cura solo delle emergenze”

Piantedosi sui migranti: “Ci faremo carico delle emergenze”

Matteo Piantedosi, il neo Ministro dell’Interno ha fatto il punto sulla situazione migranti al termine del primo Consiglio dei Ministri:

Il governo ha adottato un ‘provvedimento interministeriale’ con il quale si formalizza una presa di posizione sulla prima nave di Ong che ha forzato un po’ ed è entrata in acque territoriali italiane verso Catania senza ottemperare alle richieste (l’identificazione di persone a bordo, dove erano state tratte in salvo, quali erano le oggettive condizioni e soprattutto senza aver informato le persone sulla normativa europea). Le risposte non sono state all’altezza delle nostre aspettative“.

Come esplica il capo del Viminale, il provvedimento permetterà alle navi di fermarsi per un tempo limitato nelle acque italiane per la valutazione delle varie situazioni emergenziali, e verranno presi in carico soprattutto minori, donne incinte, anziani, malati e donne con i bambini.

Noi rispettiamo le persone e le esigenze umanitarie ma all’esito della verifica quelli che non dovessero essere in queste condizioni dovranno essere riportati fuori dalle acque territoriali e la nave verrà invitata ad andare. Poi vedremo cosa succede“, conclude Piantedosi.

Rave Party, Piantedosi: “Appoggeremo modifiche”

Il Ministro dell’Interno è stato incalzato sul tema dei rave party:In sede parlamentare, appoggerò qualsiasi modifica al testo normativo indirizzata nel senso di meglio precisare, qualora lo si ritenga necessario, i confini della nuova fattispecie penale“.

Ho accettato subito la richiesta di incontro dei leader confederali – afferma Piantedosi – per il ruolo fondamentale che le organizzazioni sindacali svolgono nella difesa dei diritti dei lavoratori e per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese”.

Ho avuto modo di ribadire – ha proseguito il titolare del Viminale – che la applicazione delle recenti misure adottate dal Governo è limitata alla specifica ipotesi della organizzazione dei rave party e che le nuove disposizioni non intaccano in nessun modo i diritti costituzionalmente garantiti, come quello di manifestare”, conclude Matteo Piantedosi.