Migranti, presto in mare nuova nave soccorso italiana

Red/Gca
·1 minuto per la lettura

Roma, 29 lug. (askanews) - Mai, nella storia, si sono contate così tante vittime nella rotta migratoria tra Africa e Europa. Gli SOS di chi naufraga si perdono tra le onde, e la gente muore. Con il chiaro obiettivo di "restare umani" nasce a Milano ResQ-People Saving People, associazione e da pochi giorni anche Onlus, nata da un piccolo gruppo di amici, professionisti di varia natura che, stanchi di vedere morire migliaia di persone nel tentativo disperato di attraversare il Mediterraneo, hanno deciso di rompere il muro dell'indifferenza. Il progetto vuole assicurare la presenza nel Mediterraneo Centrale di una nuova nave al 100% italiana per soccorrere i naufraghi, e testimoniare quanto accade, nel rispetto dei principi umanitari non negoziabili di Imparzialità, Neutralità, Umanità e Indipendenza. La bandiera italiana sarà ancora una volta emblema di accoglienza, riparo, salvezza, in onore della nostra splendida Costituzione. Il progetto prevede principalmente due attività: una in mare e una in terra entrambe importantissime e in prima linea. (segue)