Migranti, psicologi campani lanciano sfida a pregiudizi -2-

Psc

Napoli, 4 ott. (askanews) - In questo processo può avere una particolare valenza anche il ruolo dell'università che, fa notare la direttrice del Community Psychology Lab della Federico II, Caterina Arcidiacono, può "utilizzare le proprie conoscenze, in questo caso della psicologia, delle relazioni, dei sentimenti di paura, odio, cura e speranza, per comprenderne l'impatto nella vita delle persone e di chi ha un'esperienza di separazione, di rottura, di allontanamento dalla propria terra. Come esperti delle relazioni e dei legami diventiamo anche gi esperti della speranza, della costruzione e della ricostruzione". Per la presidente dell'Ordine degli Psicologi della Campania, Antonella Bozzaotra, "gli psicologi possono riflettere e far riflettere su un fenomeno sottovalutato per le ricadute psicologiche sulle popolazioni e sui sistemi di convivenza. Un fenomeno che viene liquidato con luoghi comuni appiattiti sulla paura per l'altro".