Migranti, Quartapelle: Italia non più problema ma parte soluzione

Pol/Bac

Roma, 23 set. (askanews) - "Dopo i mesi in cui i ricatti, le assenze, le provocazioni di Salvini per cui il nostro Paese era diventato un problema nel problema, l'Italia torna a giocare un ruolo propositivo e centrale nell'affrontare il tema migratorio". Lo dichiara Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera, a proposito dell'accordo raggiunto tra Malta e Ue sui migranti.

"La redistribuzione in tempi rapidi - spiega - i migranti a carico dei paesi di accoglienza e non di arrivo, la rotazione volontaria dei porti di sbarco sono soluzioni in grado di imprimere una svolta profonda nei meccanismi di gestione degli sbarchi. Nell'elaborazione di queste proposte l'Italia e il ministro Lamorgese hanno dato un contributo fondamentale per convincere Germania, Francia, Malta e Finlandia a sostenere questa proposta".

"Ora aspettiamo il summit dell'8 ottobre per l'ok definitivo ma non possiamo non accogliere con soddisfazione il fatto che Roma è tornata a svolgere quel ruolo costruttivo e negoziale, abbandonato con l'arrivo di Salvini al Viminale. La giornata di oggi dimostra che se si antepone l'interesse del nostro Paese alla propaganda, le soluzioni si trovano", conclude.