Migranti, reazione Francia a richiesta accoglienza "totalmente incomprensibile" - Piantedosi

La nave di soccorso 'Ocean Viking' con 234 persone a bordo attende il permesso di attraccare

MILANO (Reuters) - Secondo il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi la reazione della Francia alla richiesta di "dare accoglienza a 234 migranti - quando l'Italia ne ha accolti 90 mila solo quest'anno - è totalmente incomprensibile di fronte ai continui richiami alla solidarietà dovuta a queste persone".

In una nota Piantedosi dice che questo "dimostra anche quanto la postura delle altre nazioni di fronte all'immigrazione illegale sia ferma e determinata. Quello che non capiamo è in ragione di cosa l'Italia dovrebbe accettare di buon grado qualcosa che gli altri non sono disposti ad accettare".

Il governo francese ha accettato "in via eccezionale" di far attraccare al porto di Tolone, nel sud della Francia, la nave Ong Ocean Viking che trasporta oltre 200 migranti, cui l'Italia non ha consentito di attraccare.

Secondo il ministro dell'interno francese Gerald Darmanin, "non c'è dubbio che l'Ocean Viking si trovasse nella zona di ricerca e salvataggio dell'Italia" e "ci saranno conseguenze molto forti per le relazioni bilaterali", a partire dal fatto che Parigi non accoglierà circa 3.000 migranti arrivati in Italia e che Parigi aveva precedentemente accettato di accogliere.

"La solidarietà europea viene sbandierata ma l'Italia ha affrontato finora questo problema da sola e il nostro sistema di accoglienza è in gravissima difficoltà", ha detto Piantedosi.

"E' evidente che l'Italia non potrà dare la propria adesione a soluzioni per un Patto europeo non adeguatamente bilanciato tra misure di solidarietà e di responsabilità".

(Claudia Cristoferi, editing Andrea Mandalà)