Migranti, sale tensione su Ocean Viking: naufrago si getta in mare

·1 minuto per la lettura

Sale la tensione a bordo della Ocean Viking, ancora in attesa di un porto di sbarco. Ieri sera un uomo si è gettato in mare. Lo fa sapere Sos Mediterranee, spiegando che l'equipaggio lo ha soccorso ed è fuori pericolo. "E' stato salvato una settimana fa da una barca in pericolo - spiega l'ong -. Aveva detto: 'Se sapessi dove e quando sbarcherò potrei resistere. Ma non riesco a resistere all'incertezza'".

Restano in attesa dell'assegnazione di un porto di sbarco i 572 migranti, salvati in diverse operazioni di soccorso nel Mediterraneo centrale, e da giorni a bordo della nave. "Abbiamo tantissimi bambini e tante donne a bordo - dice una soccorritrice -. Tutti i naufraghi hanno subito torture e violenze in Libia. Sono allo stremo delle loro energie sia psicologiche che fisiche. Nei giorni scorsi le condizioni metereologiche sono state pessime e ora il caldo è veramente intenso. Le scorte di cibo stanno finendo. Chiediamo un porto sicuro, alle autorità europee".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli