Migranti, Salvini attacca Lamorgese: "Complice o incapace"

(Photo by Massimo Di Vita via Getty Images)

Nella serata di lunedì il Viminale ha comunicato di aver assegnato il porto di Taranto alla Ocean Viking che, nelle scorse ore, ha soccorso 176 migranti i due diverse operazioni.

La Ong di Sos Mediterranee, con a bordo 4 donne incinte e 9 bambini, potrà dunque sbarcare in Puglia. L'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini però non ha accolto positivamente la decisione del governo scagliandosi contro chi l'ha succeduto. Il leader della Lega, ospite ieri sera a Quarta Repubblica, non si è tirato indietro nel polemizzare con l'attuale ministra Luciana Lamorgese: “Sull’immigrazione clandestina non so se chi è al governo è complice o è incapace. Se fai tornare a sbarcare migliaia di persone e se non fai qualcosa e vai avanti così, è un disastro” le parole dell’ex ministro dell’Interno. Poi Salvini ha aggiunto: “Stiamo tornando indietro a due anni fa, non lo dico con soddisfazione”.

GUARDA ANCHE - Chi è Luciana Lamorgese

Salvini ha poi proseguito: “Spero ci ripensino e tornino a controllare i confini perché rischia di essere un dramma. Lamorgese? Se aspettano l’aiuto di francesi o tedeschi campa cavallo… Io non avrei fatto sbarcare né a Taranto né altrove, i numeri dicono che sono arrivati più immigrati rispetto ai primi sei mesi dell’anno, si sono triplicati”.

“L’accordo di Malta? Sono scappati tutti dall’accordo sulla redistribuzione. Sono rimasti in tre paesi”, ha poi proseguito Salvini che ha sottolineato come quando era al governo “firmavo i divieti e mi beccavo i processi. Ora ne sono sbarcato il triplo, 300 solo stanotte”.

LEGGI ANCHE - Manovra, è caos: slitta il Cdm, scontro su tasse e Quota 100

L’attacco, poi, si è spostato sulla stessa Ocean Viking: “È una ong francese su nave norvegese. Mi spiegate perché deve venire in Italia? Con me o andava in Francia o andava in Norvegia”.

Infine non poteva passare inosservata la consegna delle chiavi della città di Firenze all’attore americano Richard Gere, premio per il suo impegno umanitario: “Se dico Firenze penso a Oriana Fallaci non a Gere. A ‘sto milionario americano le chiavi di Firenze? Vuol dire che il sindaco c’ha proprio tanto tempo libero per dare i premi agli attori americani…”.

GUARDA ANCHE - Chi è Richard Gere