Migranti: Schinas, 'il caso Ocean Viking è stato pedagogico per l'Italia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 nov. (Adnkronos) – "Non possiamo più gestire la migrazione sull’urgenza, passando di crisi in crisi, dobbiamo rompere questo modello di lavoro e operare nell’ambito di soluzioni comuni europee strutturate e sancite dal diritto dell’Ue: la soluzione definitiva è rappresentata dalle nostre proposte contenute nel Patto per la migrazione e l’asilo", presentato nel settembre 2020. A dichiararlo, in un'intervista al Corriere della Sera, è Margaritis Schinas, vicepresidente della Commissione Ue con delega alla promozione dello stile di vita europeo, che include anche la migrazione. "Finché non avremo questo grande accordo – spiega – saremo costretti a operare come pompieri". "Non è il mio ruolo dare un giudizio politico da Bruxelles", dichiara poi, rispondendo ad una domanda sulle tensioni tra Roma e Parigi. "L’unica cosa che posso dire è che il governo italiano è nuovo. E credo che la crisi dell’Ocean Viking sia stata un’esperienza pedagogica, tutti i governi dei nostri Stati sanno bene che hanno più da guadagnare lavorando con Bruxelles e i loro partner piuttosto che contro di loro".