Migranti si gettano in mare in vista della costa dell'isola di Levanzo. Un morto

·2 minuto per la lettura
Levanzo migranti
Levanzo migranti

L’ennesimo salvataggio in mare avvenuto lungo le coste siciliane. Un gruppo di 23 migranti che viaggiava a bordo di una piccola imbarcazione si è gettato in mare non molto lontano dalla costa dell’isola di Levanzo. Stando a quanto appreso, uno dei migranti sarebbe deceduto intorno alla mezzanotte di sabato 21 agosto. Altri 17 sono stati trovati sulla Terraferma, mentre i restanti 5 sono stati soccorsi in mare grazie ad uno dei naufraghi che ne ha reso possibile la localizzazione. Contrariamente a quanto ipotizzato inizialmente, non vi sarebbero dispersi.

Levanzo migranti, inviate due motovedette

“Aiutateci, sono nei pressi di una scogliera, vicino a Trapani, con altri connazionali”. Queste le parole di uno dei 23 migranti che è riuscito a mettersi in contatto con la Guardia Costiera. Quest’ultima è giunta sul posto con due motovedette e un elicottero, permettendo così la geolocalizzazione che ha agevolato l’identificazione di sei migranti dispersi in mare nelle acque dell’isola di Levanzo.

Tra loro uno è stato ritrovato in stato di ipotermia, per via della lunga permanenza in acqua. Trasportato all’ospedale di Trapani, per lui non ci sarebbe stato nulla da fare. A seguito di ulteriori verifiche del caso, le Forze del’ordine hanno individuato le restanti 17 persone che erano già approdate sulla terraferma.

Levanzo migranti, un arrivo insolito

A dispetto dell’ennesima tragedia in mare che è costata la vita ad un uomo, il salvataggio avvenuto a Levanzo è alquanto singolare. Su questa piccola isola delle Egadi, non si avvistava uno sbarco di migranti dal 2003. Notoriamente le isole che registrano il più alto numero di sbarchi risultano essere Lampedusa e Pantelleria, seguita da Marettimo nelle Egadi. Qui in particolare non si assisterebbero a sbarchi dallo scorso 4 luglio.

Levanzo migranti, riprendono gli sbarchi di Lampedusa

Intanto nell’isola di Lampedusa, sono ripresi gli sbarchi. Solo nella giornata di sabato 21 agosto sono state ben tre le imbarcazioni giunte a destinazione, mentre sono 167 i migranti soccorsi. Gli Hotspot nel frattempo continuano a riempirsi. Si parla infatti di ben 625 migranti presenti solo nel centro di contrada Imbriacola. Un numero ben superiore alla capienza complessiva del centro che, stando a quanto riporta il quotidiano la Sicilia, si attesta sulle 250 unità.

Ad attaccare aspramente gli sbarchi la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che su Twitter ha scritto: “Al Sud, gli sbarchi senza sosta rischiano di trasformare l’Italia in un mega centro di accoglienza. Il fallimento, su tutti i fronti, della Lamorgese è conclamato e sotto gli occhi di tutti. Per quanto ancora gli italiani dovranno subire le politiche nefaste di questo Ministro?”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli