Migranti, Sibilia: Regione Sicilia non blocchi i tamponi -2-

Red/Gca
·1 minuto per la lettura

Roma, 31 lug. (askanews) - "Peraltro - prosegue Sibilia - la regione dovrebbe sapere che non è tra le sue competenze quella di spingere l'autorità di Pubblica Sicurezza a operare al di fuori del territorio regionale, quando chiede la redistribuzione dei migranti ad altre regioni: si tratta di una scorrettezza istituzionale, in quanto tale facoltà resta in capo al Ministero dell'Interno. Lungi dal cedere a speculazioni politiche, ma non vorrei che un presidente di centrodestra prima impedisce che siano eseguiti i tamponi e poi invia queste persone in altre regioni governate dal centrodestra che - guarda caso - si lamentano a loro volta perché i test non sono stati fatti. La gestione dei flussi va affrontata con senso di responsabilità e comunione d'intenti quindi ci aspettiamo più ragionevolezza e meno speculazioni politiche da chi ha ruoli di responsabilità. Ostacolare il lavoro della task force sanitaria è un errore, il cordone sanitario va anzi valorizzato e per questo abbiamo già manifestato la disponibilità a stanziare ulteriori risorse proprio per rafforzare la task force e valorizzare il cordone sanitario che il Viminale ha predisposto in funzione della sicurezza dei siciliani e degli italiani tutti".