Migranti, sindaco Caltanissetta: pago prezzo decisioni altrui

GCa

Roma, 27 lug. (askanews) - "Noi sindaci paghiamo il prezzo di decisioni che non sono le nostre. Io mi sono fidato delle rassicurazioni istituzionali, rispetto alla situazione sicurezza del Cara. Adesso che le cose stanno diversamente, stiamo affrontando il problema". Lo scrive il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, amareggiato dopo la fuga di quasi 200 migranti dal Cara di Pian del Lago. "Ho già scritto al ministro Luciana Lamorgese. La mia posizione resta sempre la stessa. Il Cara va chiuso, fino a che non ci sarà la sicurezza di un controllo efficace ed efficiente".