Migranti, sindaco Pozzallo: "Musumeci riunisca sindaci frontiera per piattaforma comune"

·1 minuto per la lettura

"Vorrei un ruolo più attivo del Presidente della Regione siciliana Musumeci. Non dovrebbe manifestare con fiammate episodiche il suo dissenso verso il governo. Lui ha il dovere di mettere attorno ad un tavolo i sindaci di frontiera che affrontano più direttamente il fenomeno dei migranti, per nome e per conto dell’Italia e del nostro continente, e studiare insieme una piattaforma programmatica da portare alla Presidenza del Consiglio dei ministri e che serva come base per un forte potere contrattuale nei confronti dell’Europa". Lo afferma il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna. Intervistato dall’AdnKronos, il primo cittadino del paese del ragusano, sottolinea poi di essere "molto contrariato dopo aver letto alcune dichiarazioni di governatori del nord Italia leghisti che si rifiutano di accogliere i migranti che sbarcano in Sicilia. Con quale potere contrattuale - si domanda Ammatuna- il premier Draghi può andare in Europa quando non si riesce nemmeno a fare le ricollocazioni in Italia?".

Per Ammatuna infine, "la gente non e’ spaventata dal numeri dei migranti che sbarcano. Non sono numeri ‘importanti’. La gente e’ preoccupata dall’idea dei contagi da covid che i migranti possono ‘portare’". "Ma questo di vista - conclude il sindaco di Pozzallo - va detto che è una paura inesistente. Non sono i migranti che portano il virus e lo dimostrano ad esempio gli ultimi, oltre 400, ‘tamponati’ in banchina, tutti negativi". (di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli