Migranti, sindaco Pozzallo: "Nell'hotspot 239 ospiti, 20 positivi"

·1 minuto per la lettura

"La nave quarantena va bene ma non risolve il problema. La mia non è una critica al Ministero dell'Interno che sta facendo grandi sforzi che sono sotto gli occhi di tutti. Ma il mio vuole essere uno stimolo al Governo ad ascoltare di più i territori". A dirlo all'Adnkronos è il sindaco di Pozzallo (Ragusa) Roberto Ammatuna. Attualmente sono 239 gli ospiti nell'hotspot di Pozzallo, di cui 20 positivi al Covid 19 e sistemati in due tende all'interno della struttura, divisi dagli altri.

"Oggi la situazione è tranquilla - dice Ammatuna - aspettiamo tra stasera e domani mattina la prima nave quarantena. Noi siamo diventati un porto di transito. Vediamo cosa accadrà nei prossimi giorni". Poi sottolinea che il "Viminale ha svolto una funziona importante, però la questione dell'immigrazione è stata sottovalutata dal governo italiano - dice - il problema deve coinvolgere più ministeri. Il problema non si risolve con la nave". E ricorda: "Non può essere demandato tutto ai territori, servono protocolli clinici. Ripeto, le mie non sono critiche, io chiedo di ascoltarci di più".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli