Migranti, a Strasburgo i sovranisti difendono modello Salvini -2

Loc

Strasburgo, 17 lug. (askanews) - Sullo stesso registro, ma molto più duro e colorito, è stato l'intervento della "pasionaria" leghista Mara Bizzotto: "Nel Mediterraneo - ha attaccato subito - le Ong non salvano vite ma sono complici dei trafficanti di esseri umani". E la capitana del Sea Watch 3, Carola Rackete "non è un eroe, ma una cittadina tedesca che ha violato le leggi italiane e - ha affermato - speronato una nave della Guardia di Finanza: in qualunque altro paese al mondo sarebbe in galera".

Bizzotto ha aggiunto che "alle elezioni europee 9 milioni di italiani hanno votato per il cambiamento portato avanti dalla Lega di Matteo Salvini, per fermare l'invasione di clandestini e per difendere le frontiere. Noi - ha annunciato - andremo avanti con la politica della tolleranza zero e delle espulsioni, che piaccia o meno alla nuova Commissione Ue di Ursula von der Leyen; perché gli italiani sono stanchi di questa Europa amica degli immigrati clandestini e delle Ong".

La deputata leghista ha poi fatto riferimento alla proposta di invitare prossimamente Carola Rackete all'Europarlamento: "Altro che le porte aperte del Parlamento alle Ong che trasportano immigrati clandestini! Il presidente (dell'Europarlamento, ndr) David Sassoli e i suoi amici catto- comunisti, in Italia e in Europa, aprano le porte delle loro case e si portino i clandestini nelle loro ville".

"Noi - ha concluso Bizzotto - staremo sempre dalla parte dei cittadini italiani che chiedono a gran voce giustizia, sicurezza e rispetto delle leggi".