Migranti, Tajani: da Francia mentalità da invasione napoleonica

Rar

Cernobbio (CO), 20 ott. (askanews) - "Sono cose inaccettabili, la Francia non può pensare di avere a che fare con un Paese di serie B. C'è un po' la mentalità da invasione napoleonica, queste cose non devono accadere più". Lo ha dichiarato Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, commentando la vicenda dei migranti sconfinati a Claviere.

Tajani, a margine del forum Coldiretti, ha sottolineato che "non mi è piaciuto anche l'atteggiamento che la Francia ha avuto sulla vicenda di Fincantieri" ma "purtroppo la Francia qualche volta compie azioni che portano le relazioni tra Paesi a secoli fa, questo non è positivo. Non abbiamo bisogno di invasioni napoleoniche in Italia, perché abbiamo visto come sono finite male. L'Europa deve essere Europa della collaborazione, non di chi cerca di sopraffare gli altri".

"Mi auguro che questo non accada più e che le relazioni tra Italia e Francia siano sempre più positive. Anche in Libia - ha concluso Tajani - dove serve che si parli con una voce unica per risolvere il problema dell'immigrazione e della stabilità".