Migranti: Tribunale ministri, 'Capitaneria chiese a Viminale sbarco Open Arms a Lampedusa' (2)

Migranti: Tribunale ministri, 'Capitaneria chiese a Viminale sbarco Open Arms a Lampedusa' (2)

(Adnkronos) – "In risposta a tale considerazione, il Capo di Gabinetto gli aveva dunque comunicato “che il Pos a Lampedusa non sarebbe stato concesso” (il dichiarante ha precisato di non essere in grado di chiarire se tale rifiuto di indicazione di Pos, le cui ragioni non gli vennero in quel frangente esplicitate, fosse riconducibile al Ministro dell’Interno, avendo egli interloquito con il solo Piantedosi) – scrivono le giudici – suggerendogli, piuttosto, di “inviare la nave a Trapani o a Taranto, senza – peraltro – che tali località venissero indicate come POS”. L’Ammiraglio Martello rappresentò a quel punto che “non avrebbe autorizzato il movimento della nave verso tali porti, in assenza di indicazioni formali circa l’assegnazione in capo a tali porti quali POS.”. Lo stesso ha altresì aggiunto, in sede di sommarie informazioni rese al Collegio: “La mia priorità è stata quella di autorizzare il ridosso a Lampedusa, per garantire la sicurezza delle vite umane. L’arrivo della nave presso i porti di Trapani o Taranto, senza indicazione di tali porti come POS, non avrebbe comunque consentito lo sbarco dei migranti. Ribadisco con forza che in quelle condizioni meteo non avrei mai autorizzato la nave ad allontanarsi da Lampedusa”.