Migranti: Tribunale ministri, 'Salvini a processo per avere abusato dei suoi poteri di ministro'

Migranti: Tribunale ministri, 'Salvini a processo per avere abusato dei suoi poteri di ministro'

Palermo, 4 feb. (Adnkronos) – Matteo Salvini deve andare a processo "per avere, nella sua qualità di Ministro dell’Interno pro-tempore, abusando dei suoi poteri, privato della libertà personale 107 migranti di varie nazionalità giunti in prossimità delle coste di Lampedusa nella notte tra il 14 ed il 15 agosto 2019". "In particolare, in violazione di convenzioni internazionali e di norme interne in materia di soccorso in mare e di tutela dei diritti umani ometteva, senza giustificato motivo, di esitare positivamente le richieste di POS (place of safety) inoltrate al suo Ufficio di Gabinetto da Imrcc (Italian Maritime Rescue Coordination Centre) in data 14, 15 e 16 agosto 2019, così provocando consapevolmente l’illegittima privazione della libertà personale dei predetti migranti, costringendoli a rimanere a bordo della nave per un tempo giuridicamente apprezzabile, precisamente, dalla notte tra il 14 ed il 15 agosto 2019 sino al 18 agosto 2019". E' quanto scrivono le tre giudici del Tribunale dei ministri nelle conclusioni della richiesta di autorizzazione a procedere per l'ex ministro dell'Interno accusato di sequestro di persona e di rifiuto di atti di ufficio.

"Fatto aggravato per essere stato commesso da un pubblico ufficiale, con abuso dei poteri inerenti alle sue funzioni, nonché per essere stato commesso anche in danno di soggetti minori di età", dicono le giudici in riferimento ai minori a bordo.