Migranti, Washington invia nuovi rinforzi al confine messicano

Fth

Roma, 17 lug. (askanews) - Il Pentagono ha annunciato oggi l'invio di 1.000 riservisti texani della Guardia nazionale e di 1.100 soldati supplementari al confine messicano, come parte della lotta contro l'immigrazione clandestina. Secondo un portavoce intervistato da Reuters, Richard Spencer, del ministero della Difesa, ha dato il via libera ieri sera.

Quattromilacinquecento soldati e membri della Guardia Nazionale sono già al confine con il Messico. I primi rinforzi sono stati inviati ad ottobre, prima delle elezioni di medio termine, che i sostenitori del presidente Donald Trump hanno approvato, così come i parlamentari repubblicani.

Lunedì scorso, l'amministrazione statunitense ha reso più severe le condizioni per la registrazione delle domande di asilo alla frontiera messicana, dove i candidati devono ora presentarli a un paese terzo.