Migranti, Yehoshua: "Responsabilità non può gravare solo su Italia"

webinfo@adnkronos.com

di Elvira Terranova "Il problema dell’immigrazione va risolto in maniera diversa, la responsabilità non può gravare solo sull’Italia soltanto perché i migranti arrivano in questo paese sui barconi". Lo ha detto in una intervista all’Adnkronos lo scrittore israeliano Abraham B. Yehoshua parlando degli ultimi casi delle navi ong con a bordo decine di migranti che chiedono un porto sicuro in cui sbarcare. 

"L’Europa ha abbastanza soldi per potere affrontare questo problema- dice lo storico che oggi riceve la laurea honoris causa all’Università di Palermo- anche gli altri paese se ne devono fare carico, come la Svezia o la Norvegia, e la Danimarca, tanto per fare un esempio". 

"Il problema va affrontato nei paesi da cui queste persone scappano - Aggiunge lo scrittore -non basta portare cinquemila persone in un posto e altre diecimila in un altro posto".