Mika: "Mia madre colpita da coronavirus. Ci era stato detto di prepararci al peggio"

(Photo: Pacific Press via Getty Images)

Si è scusato per il recente silenzio, ma si è giustificato dicendo di aver avuto una “settimane difficile e turbolenta”, con “diversi parenti che hanno manifestato sintomi del Covid-19″. Mika ha raccontato su Instagram perché domenica pomeriggio, mentre stava per andare in onda in Italia su Rai Uno in collegamento da casa, si è improvvisamente assentato: in quel momento la madre - già malata di cancro al cervello - era stata portata via in ambulanza d’urgenza.

“Ho dovuto lasciare la diretta e aiutare mio fratello e mia sorella minori da lontano. Mia madre sta da tempo combattendo contro un cancro al cervello molto aggressivo - spiega - e per questo motivo insieme agli altri, mentre i giorni passavano e la sua condizione peggiorava ci è stato detto di prepararci al peggio. Ci siamo messi seduti a casa, ognuno a casa propria, ognuno separato dall’altro, impossibilitati a contattarla o a parlare con lei, così come tanti di voi in situazioni simili in questo momento”.

 

 

Poi continua: “Ieri, grazie a qualche miracolo, siamo stati informati che la sua situazione si sta stabilizzando. Mi sento incredibilmente grato di potere scrivere oggi queste righe”. “Non potere parlare o vedere le persone che ami, mentre queste soffrono e lottano contro il male, è una cosa che spezza il cuore, e voglio esprimere veramente la mia vicinanza più profonda alle persone che sono adesso in questa stessa situazione o che, cosa ancora peggiore, hanno perso una persona che amano - ha aggiunto -. Da parte mia e della mia famiglia, mandiamo tutto il nostro amore e la nostra compassione. Sono queste le due cose a cui abbiamo bisogno di aggrapparci con tutte le nostre forze, per affrontare le prossime settimane”.

Leggi anche...

Mika: "Mia madre lotta contro un cancro al cervello. Le ho detto: canta, trasformiamo questa merda"

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.