Milan, è morto Patrizio Billio

Insidefoto/LightRocket via Getty Images

Nuovo lutto per il calcio italiano. All'età di 48 anni è infatti morto Patrizio Billio, ex calciatore, tra le altre, di Hellas Verona e Ancona, prodotto del vivaio del Milan ed attualmente tesserato come allenatore nel settore giovanile rossonero presso la Scuola calcio in Kuwait.

Nato a Treviso nel 1974, Billio è morto a causa di un malore accusato durante una partita di padel.

Questo il tweet dei Milan sul profilo ufficiale del club: “Ieri ci ha prematuramente lasciato Patrizio Billio, cresciuto nel nostro settore giovanile e dal 2011 allenatore della nostra Scuola Calcio in Kuwait. Tutta la famiglia rossonera si stringe al dolore dei suoi cari. Riposa in pace, Patrizio”.

E questo il ricordo espresso attraverso la pagina Facebook “Ac Milan Junior Camp – Sporteventi”: “Con grande dolore riportiamo la scomparsa prematura del Direttore Tecnico AC Milan Patrizio Billio. Patrizio era il Responsabile della Scuola Calcio Milan del Kuwait e aveva cominciato a collaborare con Sporteventi nell’estate del 2022. È un grande dispiacere per tutti noi. RIP”.

Scoperto dal Milan nel 1992 nelle giovanili del Montebelluna Billio, di ruolo centrocampista, ha cambiato tante squadre durante la propria carriera svoltasi essenziamente tra Serie C1 e C2, ma anche in Serie B, con 24 presenze complessive tra Verona (nella stagione '94-95) e Livorno (2002-'03). Al suo attivo anche esperienze al Monza, alla Ternana, con la quale ha vinto il campionato di Serie C2 '96-97, all'Ancona e anche avventure nel calcio britannico, in Premier League con il Crystal Palace nel '98 e poi in Scozia con Dundee ed Aberdeen tra il '99 e il 2002.