Milan, Bakayoko disposto a ridursi lo stipendio: ora serve l'accordo con il Chelsea

·1 minuto per la lettura

Almeno un colpo a centrocampo. La stagione del Milan è terminata sabato scorso con la vittoria sul Cagliari, ma in via Aldo Rossi si pensa già alla prossima stagione. E a qualche possibile ritorno. Perché dopo Zlatan Ibrahimovic, i rossoneri potrebbero presto riaccogliere una vecchia conoscenza. Non tramonta, infatti, il profilo di Tiémoué Bakayoko, centrocampista già visto dalle parti di Milanello nel 2018-2019.

Il francese, di proprietà del Chelsea ma reduce dall'esperienza in prestito al Monaco, accetterebbe volentieri il ritorno a Milano. L'ostacolo per la coppia Massara-Maldini riguarda i costi dell'operazione: Baka, infatti, percepisce un ingaggio da 6 milioni, mentre i Blues chiedono almeno 20 milioni di euro. Cifre troppo alte, che il Milan sta provando ad abbassare. Secondo La Gazzetta dello Sport, Bakayoko - conscio che la sua carriera non stia prendendo il volo come sperato - sarebbe disposto a ridursi l'ingaggio fino ai 3 milioni netti più bonus pur di tornare a Milano. I rossoneri, invece, sono pronti a riaccogliere un giocatore che ben conosce il nostro campionato e l'ambiente di Carnago. Per il cartellino, invece, la volontà è quella di non superare i 15 milioni di euro. Attenzione anche a ipotesi alternative, come un prestito con obbligo di riscatto. Il Milan riflette e cerca la soluzione migliore. Timù aspetta.