Milan-Benevento, le pagelle: Andrè Silva flop, Viola il migliore

Nel Milan male quasi tutti tranne Zapata. Nel Benevento ottima prova da parte del match-winner Iemmello e di Nicolas Viola.

MILAN

DONNARUMMA 6: Incolpevole sul goal incassato, dopo aver salvato Rodriguez da un autogoal imbarazzante.

CALABRIA 5,5: Meno sicuro che in altre occasioni, si rifugia spesso nella giocata scolastica.

BONUCCI 5,5: Non sale con i tempi giusti in occasione del goal di Iemmello, tenendo in gioco l’attaccante dei sanniti, una macchia che pesa nella sua prestazione altrimenti da sufficienza.

ZAPATA 6,5: Quando è in fiducia è un difensore di altissimo profilo ma se stacca la spina son guai: esce probabilmente fuori tempo sul goal di Iemmello, ma è tra i pochi a salvarsi in casa rossonera.

RODRIGUEZ 5,5: Rischia un autogoal tragicomico, meglio in fase di spinta dove si fa vedere con costanza ma senza grossa precisione al cross.

BORINI 4,5: Corre ma senza costrutto, non è mai in grado di saltare l’uomo e per Gattuso il primo cambio risulta quasi obbligato. (49’ SUSO 5,5: Il suo ingresso è invocato a gran voce dal pubblico rossonero ma l’impatto dello spagnolo sul match è deludente)

KESSIE 6: L’unico a strappare la suffienza tra i centrocampisti rossoneri, fa tremare la traversa nella ripresa con un gran destro dal limite.

BIGLIA 5,5: Non al meglio dopo il colpo subito a Torino, poco lucido in alcune letture offensive. (72’ LOCATELLI 5,5: Da’ il cambio a Biglia provando ad aumentare l’intensità in mediana)

BONAVENTURA 5: Un deciso passo indietro rispetto alla gara di mercoledì contro il Torino, arriva spesso al tiro ma mai con la giusta cattiveria.

ANDRE SILVA 4,5: Spreca la chance concessagli da Gattuso con una prestazione preoccupantemente abulica. (62’ KALINIC 5: Solo 5 palloni toccati in poco più di mezzora, praticamente ininfluente)

CUTRONE 5: Si intestardisce alla ricerca di un goal che non arriva sbagliando quasi ogni pallone.

BENEVENTO

PUGGIONI 6,5: Si fa trovare sempre pronto quando chiamato in causa.

SAGNA 6: L’età avanza ma il laterale francese si dimostra ancora affidabile.

TOSCA 6: Partita di sostanza, senza troppi fronzoli, contro il non certo irresistibile attacco rossonero.

DJIMSITI 6,5: Tiene a bada gli attaccanti del Milan puntando sulla sua fisicità.

LETIZIA 6,5: Passa da Borini a Suso senza mai andare in difficoltà.

CATALDI 6: Corre, si sacrifica e cerca anche qualche sortita offensiva.

SANDRO 6,5: Giocatore di categoria superiore, guida i compagni con sicurezza e personalità.

VIOLA 7: L’assist per il goal di Iemmello è da applausi, aggiunge alla sua prova anche una buone dose di agonismo. (76’ PARIGINI sv)

BRIGNOLA 5,5: Tocca pochi palloni e non riesce ad essere incisivo. (67’ VENUTI 5,5: Aiuta in fase difensiva ma si vede pochissimo nell’altra metà campo)

IEMMELLO 7: San Siro è il suo stadio preferito e nell’unica palla goal a disposizione non fallisce l’appuntamento con il goal. (62’ DIABATE’ 4,5: Resta in campo 18 minuti, il tempo di rimediare un giallo e un rosso diretto per una gomitata ai danni di Bonucci)

DJURICIC 6:  Da lui ti aspetti qualche giocata di qualità invece compensa con tanto lavoro oscuro.