Milan, fiducia a termine per Pioli. Individuato il possibile nuovo allenatore per giugno

Francesco Manno

​Nel ​Milan ci sono due correnti. La prima, capitanata da Ivan Gazidis, ha l'obiettivo di conquistare degli importanti risultati sportivi per attirare sponsor e ricchi contratti. L'altra ha come protagonisti assoluti  Zvonimir Boban e Paolo Maldini. I due ex calciatori si occupano dell'area tecnica e mirano a tornare nel più breve tempo possibile ai livelli del passato. C'è stata una diversità di vedute intorno alla figura di Ralf Rangnick. Caldeggiato da Gazidis per la panchina dei rossoneri, non piace allo stesso modo a Maldini: "Non è il profilo adatto", le parole dell'ex terzino.

Stefano Pioli


Secondo quanto riporta la redazione di calciomercato.com, si sta cercando di compattare l'ambiente. L'obiettivo comune è quello di centrare la qualificazione all'Europa League e magari fare un piccolo pensiero al sogno Champions. Il Milan ha piena fiducia in Stefano Pioli. Il tecnico, dopo un periodo piuttosto complicato, sta facendo un buon lavoro.


La fiducia a Pioli potrebbe però essere a tempo determinato. Il mister difficilmente sarà confermato nella prossima stagione. Quello di Ragnick è un nome caldo, forte, un profilo di esperienza capace di ricoprire il ruolo di allenatore, ma anche di manager. Potrebbe essere importante anche nel lavoro di scouting, nel trovare giovani di talento. Fiducia a Pioli quindi, ma a fine stagione potrebbe nascere un Milan diverso.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milane della Serie A!