Milan, le condizioni di Ibra cambiano il mercato: non solo Giroud, tutte le alternative

·2 minuto per la lettura

Il commissario tecnico della Svezia ha lanciato l'allarme: "Non è così avanti nel recupero". E per il Milan è allarme Ibrahimovic. A fine giugno sarà più chiara la situazione intorno al centravanti svedese, che in stagione ha giocato solo la metà delle partite: si capirà, infatti, se l'11 rossonero dovrà operarsi o meno. E con un lungo stop, Maldini e Massara non potranno fermarsi al solo Olivier Giroud per l'attacco.

IL FRANCESE - Nonostante il rinnovo di contratto per un'altra stagione con il Chelsea, il centravanti francese e il suo entourage continuano a parlare col Milan: 4 milioni di euro a stagione, contratto di due anni, l'accordo di massima è già stato trovato. E gli agenti hanno confermato alla società rossonera che lo libereranno a parametro zero, con la promessa raccontata a calciomercato.com.

GLI ALTRI - Con Giroud arriverà un altro attaccante. E qui la lista di nomi è ampia: si parte da una vecchia fiamma come Luka Jovic, ancora di proprietà del Real Madrid (in prestito all'Eintracht nell'ultima stagione), in uscita dalle Merengues. E il Milan ha incontrato Ramadani, agente del calciatore nei giorni scorsi... Altro giocatore seguito è Andrea Belotti, centravanti del Torino: la Roma ha offerto 20 milioni, se i giallorossi non chiudono in fretta il Milan ci torna di prepotenza. Poi, il giovane Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo del 2000, per il quale, però, c'è un'ampia concorrenza: Inter, Lipsia e Marsiglia, infatti, sono interessate al gioiellino neroverde. Infine, Mauro Icardi. L'attaccante del Paris Saint-Germain non è tra i preferiti di Mauricio Pochettino e può cambiare di nuovo aria: l'argentino ex Inter rappresenta la possibilità last minute per Maldini e Massara, in ottimi rapporti con Leonardo, con un prestito e parte dell'ingaggio pagato dai parigini. E' la pista più difficile, quella che porta a Maurito, ma sicuramente la più affascinante. Giroud e non solo, il Milan è al lavoro per regalare un altro attaccante a Stefano Pioli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli