Milan, Pioli: "Mandzukic motivato e vincente, Ibra lo terrà a bada. Kjaer? Meglio non rischiare"

Matteo Baldini
·2 minuto per la lettura

Successo importante per il Milan, un 2-0 sul Cagliari firmato da Ibra e tale da allungare nuovamente sull'Inter. Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato nel post-partita ai microfoni di Sky Sport soffermandosi sul successo dei suoi e sull'arrivo di Mandzukic. Queste le sue parole:

Ibra e Pioli | Alessandro Sabattini/Getty Images
Ibra e Pioli | Alessandro Sabattini/Getty Images

Sul successo: “Abbiamo dato un segnale a noi stessi, noi pensiamo sempre a dare il massimo partita dopo partita. Sappiamo che dobbiamo essere sempre pronti” riporta Pianeta Milan.

La classifica? Ai tifosi dico grazie per il loro sostegno e che la squadra fa di tutto per dare il massimo. Noi continuiamo a pensare che la prossima gara è sempre la più importante. La classifica la guardiamo ad aprile. Ce ne sono 7 in Italia che lotteranno fino alla fine”.

Mandzukic | Alessandro Sabattini/Getty Images
Mandzukic | Alessandro Sabattini/Getty Images

Su Mandzukic: “A tenerlo a bada ci pensa Ibra (ride ndr). No, io sono contento. Siamo ambiziosi e vogliamo tornare dove meritiamo di stare. L’arrivo di Mandzukic va in questa direzione in una stagione con tanti infortuni, assenze e problematiche. Non è importante quanti minuti fa un giocatore ma come li fa. Con Mario ho parlato, è motivato. E’ un vincente e ci darà una mano certamente. Ha caratteristiche che ci servivano. Lui assieme a Ibra non è un’eresia, non mi precludo mai niente. Se tutti sono disponibili va bene. Non ho parlato del ruolo e valuteremo varie situazioni, ma giocando con 2 punte dovremo avere 4 forti dietro. Il calendario è fitto e inevitabilmente ci sarà il turnover, l’esperienza ci insegna che abbiamo tirato il collo a parecchi giocatori e abbiamo pagato con gli infortuni”.

Su Kjaer out: “Soddisfatto di come gioca Kalulu che può fare più ruoli. Simon non si è fatto male ma ha un fastidio. E’ preoccupato e non gioca libero, quindi meglio non rischiarlo. Guardiamo all’Atalanta e valutiamo anche chi può recuperare”.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!