Milan-Roma: 3-3 tra spettacolo ed errori

·1 minuto per la lettura

3-3 tra spettacolo ed errori in Milan-Roma. Zlatan Ibrahimovic segna subito, ben imbeccato da Leao. Edin Dzeko gli risponde quando non è passato neanche un quarto d’ora: Tatarusanu va a farfalle e per il bosniaco è un gioco da ragazzi depositare in fondo al sacco. La traversa, che ferma Kjaer, non consente ai rossoneri di andare al riposo in vantaggio. Il gol del 2-1 arriva a inizio ripresa: nuovo assist di Leao e Saelemaekers castiga Mirante. Poi arrivano due rigori, uno per parte, li fischia Giacomelli, contestato in entrambe le occasioni, li segnano Veretout e Ibrahimovic. Il Milan non riesce a chiudere e la Roma colpisce ancora, con Kumbulla, sugli sviluppi di un corner svirgolato da Ibra. Romagnoli, in pieno recupero, si sbrana il gol dell’ex. E soprattutto del 4-3.