Milan spaccato: Boban e Maldini sfidano Ivan Gazidis

Le voci su Ralf Rangnick come prossimo allenatore del Milan si intensificano: all'estero molti quotidiani di primo piano danno per fatto l'arrivo del tecnico tedesco sulla panchina rossonera dalla prossima stagione. Contemporaneamente la tensione in Casa Milan sta crescendo: la spaccatura interna alla dirigenza è ormai sotto gli occhi di tutti.

Solo pochi giorni fa il direttore dell'area tecnica Paolo Maldini aveva liquidato con poche parole l'arrivo di Rangnick: "Ho letto. Sinceramente, da direttore dell'area sportiva, con il dovuto rispetto, non credo che sia il profilo giusto per associarlo al Milan", era il messaggio di sfida forte e chiaro spedito al fondo Elliott, che con l'amministratore delegato Ivan Gazidis è sempre più convinto dal tecnico-dirigente che ha rivoluzionato il Lipsia e ora è coordinatore di tutti i club Red Bull.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra Maldini, Zvonimir Boban che lo appoggia in tutto, e Ivan Gazidis per discutere la questione. 

Oltre al nodo allenatore ci sono altre importanti decisioni in ballo, come il futuro di Zlatan Ibrahimovic e il rinnovo di diversi giocatori in scadenza; ma tutto passa dalla guida tecnica. Maldini e Boban sperano nella conferma di Pioli o nell'arrivo di un tecnico italiano (Allegri resta il sogno) e non sono escluse clamorose decisioni nel caso la loro linea fosse bocciata da Elliott.