Milan, speranza Calhanoglu: il turco riapre al rinnovo. Fissato un summit con l'agente

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Si riaccende una scintilla di speranza in casa Milan circa il possibile rinnovo di contratto di Hakan Calhanoglu, il cui vincolo con i rossoneri scadrà al termine della stagione 2020/21. L'esterno turco avrebbe riaperto i discorsi (arenatisi negli ultimi giorni) per il nuovo accordo, decidendo di abbassare l'iniziale richiesta di 7 milioni di euro netti all'anno.

Un segnale importante per la dirigenza, che ritiene Calha un elemento imprescindibile all'interno della rosa a disposizione del tecnico Stefano Pioli. Da entrambe le parti c'è la volontà di proseguire insieme, scacciando definitivamente le voci di mercato che si stanno facendo molto insistenti e potrebbero compromettere le prestazioni in campo del calciatore.

Emilio Andreoli/Getty Images
Emilio Andreoli/Getty Images

Su di lui, infatti, si sta muovendo il Manchester United, convinto di poter strappare un accordo nelle prossime settimane e completare il suo tesseramento a parametro zero a fine campionato. Ma la priorità di Calhanoglu è il Milan.

Per questo motivo, come riportato da calciomercato.com, l'entourage dell'ex Bayer Leverkusen sarà in Italia entro due settimane per incontrare i dirigenti milanisti Frederic Massara e Paolo Maldini. Obiettivo? Arrivare a un compromesso e continuare insieme l'avventura in rossonero.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.