Milan, torna Ibrahimovic: mette nel mirino la Roma. E per il futuro ha scelto: ora aspetta una chiamata

Ritorno in Italia, una settimana dopo. Zlatan Ibrahimovic, come da accordi con il Milan, domani mattina farà rientro a Milano per continuare il percorso di recupero per l'infortunio al polpaccio rimediato durante l'allenamento del 25 maggio scorso. In questi giorni ha scelto di stare vicino alla famiglia e agli amici, di riposarsi, di gestire le energie e di fare fisioterapia, domani farà un controllo medico per capire quelle che sono le reali condizioni del soleo destro, al termine del quale sarà più chiaro il piano di rientro. L’obiettivo di Zlatan è quello di rendersi disponibile per il match contro la Roma del 28 giugno prossimo, il Milan però non vuole rischiare ricadute.

FUTURO - Sul fronte futuro Ibrahimovic ha le idee chiare. La voglia di giocare è ancora molta, a 38 anni vuole sentirsi ancora protagonista, non vuole essere un peso. Se non potrà farlo al Milan, al quale è legato da un amore intenso,  cercherà le condizioni migliori altrove. Da via Aldo Rossi al momento non arrivano segnali concreti, ma non è mistero che Rangnick non lo consideri prioritario. Tutto sarà più chiaro dopo il confronto con Gazidis. Non è ancora in agenda, ma potrebbe essere pianificato prima della fine del mese. Ibra aspetta una chiamata, intanto pensa al recupero. Ha ancora tanto da dare al Milan.