Milanato (Fi), da M5s-Lega posizioni incomprensibili su RdC

Rea

Roma, 1 ott. (askanews) - "Il Movimento 5 Stelle si è tanto vantato di aver preteso e ottenuto lo stop all'elargizione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati per reati certamente non odiosi quanto quello di banda armata, ma si è opposto alle proposte di Forza Italia tese a eliminare dalla platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza quanti fossero stati condannati per reati ben più gravi, come quello di terrorismo". Così, in una nota, la deputata di Forza Italia e tesoriere del gruppo azzurro alla Camera, Lorena Milanato.

"Una posizione assurda - aggiunge - che delinea la schizofrenia politica e il pressapochismo di un movimento che si conferma molto più bravo con le parole che con i fatti. Fare il legislatore, oltre alle conoscenze tecniche, per la formazione di una buona norma, necessita anche di sottostare a regole di logica e di buon senso. Al pari, è incomprensibile l'atteggiamento della Lega che oggi manifesta in maniera così plateale contro l'assegno di cui è destinataria l'ex brigatista Saraceni, che nonostante la condanna definitiva a 21 anni per l'omicidio di Massimo D'Antona sta scontando la pena agli arresti domiciliari da molti anni, ma che pure ha contrastato le nostre proposte di modifica sui requisiti per accedere al reddito per non scontentare l'allora alleato di governo".