Milano, 21enne arrestato per stalking verso ex 17enne

Mch

Milano, 28 dic. (askanews) - E' stato lasciato dalla sua ex fidanzata a metà dicembre, ma non ha accettato la fine della relazione. Un ragazzo italiano, nato negli Stati Uniti nel 1998, ha perseguitato la giovanissima ex fidanzata 17enne fino a ieri sera, quando è stato arrestato dai carabinieri di Milano per atti persecutori ed è stato accompagnato nel carcere di San Vittore.

La relazione tra i due era durata appena cinque mesi ed è terminata a metà dicembre per volontà della ragazza. Subito dopo la rottura sono incominciati gli atti morbosi e persecutori nei confronti della giovane: pedinamenti, telefonate ma anche l'invio di foto intime via smartphone, inoltrate alla 17enne e non solo.

In tre diverse occasioni, hanno ricostruito i carabinieri, la ragazza aveva denunciato il suo ex fidanzato: il 19, il 20 e il 23 dicembre si era presentata davanti agli agenti della polizia per segnalare i comportamenti inopportuni del 21enne.

Ma il ragazzo è stato fermato solo ieri sera dai carabinieri che sono intervenuti in via Novaro, a Milano, dopo essere stati chiamati dal papà della vittima. Il genitore si è sentito in pericolo quanto il 21enne che era sul pianerottolo di casa loro e voleva a tutti i costi mettersi in contatto con la giovanissima. Una volta arrivati sul posto, i carabinieri hanno trovato il ragazzo che vagava nel giardino condominiale e lo hanno arrestato.