Milano, in 28 edicole si potrà prendere appuntamento per anagrafe

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 mag. (askanews) - Si arricchisce la convenzione fra il Comune di Milano e le edicole: sono 28 quelle che hanno già aderito e che, a partire da oggi, garantiranno ai cittadini la possibilità di prendere l'appuntamento per l'erogazione di servizi anagrafici e di stato civile presso gli sportelli dell'Amministrazione, secondo le modalità attualmente assicurate già tramite accesso al sito web e call center 020202. Edicole, cartolibrerie e tabacchi già supportano i cittadini nel rilascio automatico di alcuni certificati e ora permettono anche di prendere l'appuntamento per quelle pratiche che richiedono una presenza fisica presso gli sportelli (per esempio CIE, estratti di nascita, matrimonio, decesso).

L'Anagrafe di via Larga e le tredici delegazioni territoriali restano accessibili solo su appuntamento, fatti salvi i casi di comprovate emergenze e categorie particolari, come caregiver, a cui viene sempre garantito accesso e assistenza. Una prassi maturata nel periodo della pandemia, che resta attualmente in vigore al fine di evitare i picchi di affluenza e code. Se da una parte, quindi, si persegue l'efficientamento dei servizi, dall'altra l'Amministrazione cerca una sempre maggiore prossimità degli stessi, in un'ottica di decentramento e città a 15 minuti.

Grazie alla pubblicazione, a gennaio, di una mappa geo-referenziata che consente ai cittadini di visualizzare in modo più agile e veloce non solo le 14 sedi anagrafiche, ma anche gli esercizi commerciali convenzionati dislocati nei nove Municipi, le richieste presso gli sportelli di quartiere hanno registrato un vero e proprio boom. Se in tutto il 2021 sono stati in totale circa 72mila i cittadini che si sono rivolti a questi spazi, nei primi tre mesi del 2022 la richiesta risulta decuplicata con oltre 195mila accessi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli